19 aprile 2011

Il trucco è cambiato

In questi 23 anni dedicati al mondo del trucco, mi rendo conto di come siano cambiate le cose da quando ho iniziato a muovere i primi passi tra rossetti fucsia , fard  color arancio e make-up tipicamente anni 80, oggi tanto discriminati e considerati da molti colleghi così fuori moda, ma ancora tanto richiesti e apprezzati in qualsiasi situazione che necessita di un make-up che si faccia notare e sappia creare la magia che solo il trucco sa generare.
Eh sì … amici e amiche appassionate di make-up, autodidatti, professionisti e neo truccatori, oggi il trucco ha un po’ perso forse l’idea iniziale per cui era nato, e se da un lato abbiamo la fortuna di avere molti più prodotti e di migliore manifattura, dall’altro c’è questa “noia” insostenibile di trucchi naturali, e soprattutto di effetti naturali, richiesti sia dalle nostre clienti, sia realizzati da truccatori che forse non sanno cimentarsi nell’uso di quantità maggiori di prodotti e di colori un po’ più intensi e brillanti.
E’ giusto saper realizzare un trucco che dia l’effetto di non trucco (meglio conosciuto come trucco incolore), ma il trucco è magico quando diventa protagonista, si fa notare :  o attraverso una sfumatura allungata, o arrotondata nell’ angolo esterno dell’occhio, oppure con la tinta di un colore come un bel punto di verde brillante o un nero carbone.
Sicuramente la cosa che più si è evoluta…. È  l’idea generale del trucco.
Oggi  si può considerare un make-up anche solo una base non fissata e un velo di mascara, una pelle del viso completamente pulita ravvivata sulle guance da un blush liquido ( prodotto sperimentato negli anni 40 quando le donne si ingegnavano, essendo finita da poco la guerra , mettendo a macerare dei petali di rose nell’alcool ) unita ad un ombretto steso in maniera monocromatica sulla palpebra per creare solo un ombra colorata.  Idea completamente diversa rispetto a quella dove per realizzare un make-up si doveva seguire una cronologia ben precisa, non omettere nessun prodotto e bisognava poi assolutamente scolpire la base, incavare lo zigomo, correggere naso , correggere questo, correggere quello …
Quindi osiamo quando realizziamo i nostri trucchi, lasciamoci catturare dall’idea che un make up ha bisogno di intensità e colore per essere vivo …. Calchiamo un po’ la mano senza esagerare ridando vita ad un ‘idea di make up che non si vede più dagli anni 90 …



Nessun commento:

Posta un commento