1 maggio 2011

Il trucco italiano seduce la Cina



Il Guangzhou Hair and Beauty Festival è una manifestazione annuale rivolta al mercato cinese. Tre giornate in cui si mettono in mostra le nuove tendenze di colore e tagli per i parrucchieri, e di colore e tecniche per quanto riguarda il trucco. Insieme ad altri colleghi sono stato chiamato, anche quest’anno, come testimonial dello stile italiano e il nostro show, dinamico e divertente, si è caratterizzato per tagli corti e make-up coloratissimi, ispirato al trucco optical degli anni ’60, accompagnati da tatuaggi estemporanei realizzati, direttamente sul palco, con l’aerografo. 


Un altro momento dello spettacolo l’abbiamo dedicato alla sposa. Fra i tanti portati dall’Italia, uno degli abiti era in carta blu - argento, per una sposa un po’m futuristica, accompagnata da numerosi palloncini bianchi. Un grande successo, forse inaspettato, ma certamente meritato perché dovuto ad un impegno professionale che il pubblico ha riconosciuto e sottolineato con applausi e richieste di autografi.


Ancora due considerazioni sulla fiera: l’evento sta diventando sempre più interessante e grande, e si incontrano sempre più occidentali tra gli espositori di settore e tra i visitatori, segno che il mondo orientale non cessa di affascinare e attrarre tanti investitori in cerca di nuovi mercati. Per quanto riguarda l’organizzazione, invece, respetto all’anno scorso non è cambiato molto, ma risalta la gran voglia di imparare dei cinesi che, come delle spugne, assorbono con grande facilità, sorprendendo anche noi del mestiere. Le tre giornate, nonostante il lavoro e la fatica, sono passate così velocemente tra casting, interviste, il galà d’inaugurazione e piccole visite turistiche della città che senza accorgermene ero già di ritorno. Ormai lì mi è tutto così familiare, dal cibo ai luoghi, alla gente che mi sembra di essere nella mia città.. comincio già a progettare i trucchi che presenterò nelle future edizioni.



















Nessun commento:

Posta un commento