23 marzo 2013

Il blush: qualche consiglio in piu’




Il blush e’ il miglior prodotto per ottenere luminosita’ e giovinezza sulla pelle. Anche quando decidiamo di non truccarci , un velo di fard dara’ alla pelle un tocco di freschezza istantanea.
Tuttavia, se usato non correttamente puo’ sortire l’effetto di un clown in una serata di carnevale.
Della famiglia dei blush fanno parte sia i prodotti dalle texture in crema, che le polveri,che le tinte e sono veramente tutti adatti, tanto che e’ sempre una preferenza personale.


Il consiglio e’ quello di scegliere comunque un colore che abbia un minimo di lucentezza, o che sia leggermente satinato, perche’ le guance hanno bisogno sempre di un po’ di rossore.
Anche se abbiamo una pelle molto lucida e cercheremo di renderla opaca con una base matifiant, le guance opache non sono mai sensuali perche’ appiattiscono i volumi e, conseguentemente, tendono ad invecchiare.


L’unico caso in cui potremmo optare per un blush matt e’ quando ci troviamo in presenza di uno zigomo molto sviluppato e vogliamo minimizzarlo.Molte attrici che si sono sottoposte ad interventi per aumentare il volume delle guance vengono infatti truccate con dei colori opachi e delle nuance molto lontane dai rosa e dai pesca proprio per questo motivo.


Per evitare che l’applicazione non risulti macchiata, un buon consiglio e’ quello di applicare il bluh in crema solo se la base e’ stata realizzata con fondi fluidi o cremosi, e prima di fissare il make up con la cipria. Se invece abbiamo usato dei fondi in polvere o abbiamo appena usato la nostra cipria, sara’ meglio scegliere quelli in polvere.( Inutile dire , tuttavia, che un bravo truccatore sapra’ giocare e infrangere molto bene tutte queste regolette!)


Anche le dimensioni del pennello da fard sono importanti: la grandezza andra’ infatti scelta in base all’area dello zigomo e quindi su dei volti piuttosto piccoli dovremo scegliere pennelli di dimensioni ridotte per lavorare solo sullo zigomo e non su tutta la guancia.


Un piccolo suggerimento e’ poi quello di controllare la ghiera (parte finale del manico) del pennello: se e’ schiacciata, utilizzeremo il pennello “di piatto”, se e’ tonda (come quella di un kabuki) con tutta la punta. E soprattutto: poco prodotto!!!!



Un consiglio prezioso e’ quello di non sorridere mentre si applica il colore, cosa che invece fanno molte donne. Il motivo e’ che, mentre si sorride, si formano delle rughette molto sottili dove pero’ il colore non riesce ad entrare e quando si rilassa il viso sembreranno molto piu’ marcate.
Inoltre quando si sorride il muscolo che si contrae non e’ necessariamente quello dello zigomo e il colore potrebbe andare fuori dalle gote e magari troppo vicino alle labbra, mentre il blush dovrebbe sempre essere laterale all’area perioculare.
E poi non e’ sempre carino chiedere un sorriso a qualcuno quando magari non ne ha nessuna voglia!!



testo di Rosy Alai

Nessun commento:

Posta un commento