11 marzo 2013

Mary Quant: minigonna e colori POP



Mary Quant, conosciuta in tutto il mondo per aver creato la minigonna, ha avuto un ruolo fondamentale, secondo me, anche nel settore della cosmetica per il suo nuovo modo di concepire l'idea di bellezza, con novità assolute rispetto agli anni precedenti.

Sempre all'avanguardia, dalla sua moda unisex alla sua linea cosmetica in vendita nella boutique a Chelsea, ha sempre tenuto conto dei gusti e delle esigenze specifiche delle ragazze, sperimentando spesso le novità in prima persona, come nel 1963, quando adottò il taglio dei capelli alla "Bob" di Vidal Sassoon.



Mary Quant ha rivoluzionato l'aspetto di confezioni e contenitori di make up, creando il "Paint Box": astucci e trousse di plastica nera, con sopra la stampa del celebre fiore bianco, logo del marchio, per aver sempre con sè rossetto, cipria e spazzola per un refresh del make up in qualsiasi momento ed in qualsiasi luogo.


Icona della moda, Mary ha cambiato anche il linguaggio pubblicitario: nel 1970, per lanciare la sua linea di trucco si è spinta oltre, definendolo "un trucco per fare l'amore".
La linea, composta da colori forti, puri e veri come il rosa acceso, il verde, il viola o l'arancio e dalle matite (che la Quant reinventa per delineare ma anche per disegnare intorno agli occhi), è l’emblema della nuova lingua "Pop" ( diminutivo di "popular"), che spesso viene attribuito sia nell'arte che nella musica per indicare un prodotto di massa.













Questa tendenza di creare un look con colori intensi, senza sfumature, applicati con la tecnica del "color blocking" con altre tonalità forti, quindi giocato sui contrasti, per un make up semplice, ma d'effetto, è la nuova tendenza per l'imminente primavera/estate 2013 ...una primavera decisamente pop!





" Il pop è il riflesso assoluto della società in cui viviamo" Madonna





Testo di  Rocco Ingria


Nessun commento:

Posta un commento