22 marzo 2013

Ringiovanire con gli acidi nucleici


L'invecchiamento è un fenomeno naturale che il nostro organismo affronta nel corso della vita.




I primi segni di questo processo iniziano a comparire verso i 25-30 anni sulla pelle, a causa del rallentamento del rinnovamento cellulare ( turnover epidermico ), di una minore secrezione sebacea, e produzione delle strutture di sostegno.





Tutto questo si concretizza principalmente nella comparsa delle rughe e nella perdita
del tono dei tessuti. Il fenomeno naturale dell'invecchiamento può essere intensificato poi da diversi fattori, come gli agenti fisici e ambientali (radiazioni solari, inquinamento, freddo), abitudini di vita (diete non equilibrate, stress, fumo...), ma anche patologie (insufficienza epatica, diabete).
Conseguenza di una dermocontrazione (ripetizione continua delle contrazioni nel tempo fa sì che la pelle si decontragga sempre meno), risultato dell'atrofia della cute e della degradazione delle fibre elastiche, le rughe possono essere d’espressione (già visibili fin dai 30 anni), gravitazionali (compaiono quando le fibre elastiche e i fasci di collagene alterati del derma non sono più in grado di controbilanciare la forza di gravità )o attiniche, cioè dovute al danno cumulativo esercitato dalla radiazione solare sulle fibre elastiche (elastosi solare) e sul collagene, presenti nelle aree maggiormente foto esposte.




Qualsiasi sia la loro natura, la ricerca cosmetica ha da sempre cercato di rallentare gli effetti del tempo attraverso prodotti specifici in grado di apportare idratazione profonda come l’acido ialuronico, i ceramidi, gli oli vegetali e le vitamine o aumentando il firming cutaneo (cioè il tono e della sodezza cutanea).
Infatti sono numerosi gli estrattì vegetali in grado di aumentare la biosintesi del collagene (Centella asiatica) o di stimolare l'attività metabolica dei fibroblasti (Echinacea). Fra tutti i tentativi il più significativo è l'uso di derivati vegetali come l’olivo, l’ avocado, la soya, le germe di Grano, il karitè, le alghe :questi sono in grado di inviare messaggi ai fibroblasti dermici, stimolandoli a produrre più collagene, elastina e acido ialuronico.




Tuttavia le ricerche più interessanti si sono sviluppate intorno agli studi sulla cellula , ottenendo risultati straordinari grazie all’ isolamento di sostanze che sono gli organi essenziali della vita.




Conseguentemente a queste ricerche, la grande casa francese INNOXA, ha creato nei suoi laboratori francesi un prodotto unico in cosmetica: una crema ricca di acidi nucleici, in grado di rispondere con un’efficacia mai raggiunta finora alla ricostruzione dell’epidermide.

Gli acidi nucleici sono presenti nel nucleo della cellula e sono formati da uno zucchero, una base azotata e dei gruppi fosfato. Vi sono due tipi di acidi nucleici: il DNA (acido desossiribonucleico) e l’RNA (acido ribonucleico). Lo zucchero dell’RNA è il ribosio, quello del DNA è il desossiribosio. In entrambe le sostanze vi sono quattro basi azotate: adenina, guanina e citosina,identiche tra loro, e la timina (nel DNA) o uracile nell’Rna). 
Queste sostanze sono molto preziose perché compongono il DNA e l'RNA, cioè il nostro materiale genetico! Le cellule sono avidissime di queste sostanze perchè servono a riparare ogni danno al DNA e all'RNA.



Gli acidi nucleici si sono dimostrati dei veri potenziatori delle difese cellulari dermiche, attivatori cutanei e ricostituenti formidabili, hanno la straordinaria capacità di levigare l'epidermide, stimolare la formazione delle cellule nuove, spianare le rughe e contemporaneamente rafforzare e riattivare il derma in profondità.






Tra L’altro, differentemente da quello che si può pensare, il costo della crema di Innoxa è assolutamente abbordabile (intorno i 60 euro) rispetto a quello esorbitante di molte altre creme antiaging.
Nonostante la texture particolarmente ricca, è adatta a tutti i tipi di pelle e si consiglia fin dai 25 anni (due volte la settimana) aumentandone l’uso con il passare degli anni. Ottima come crema da sera, in base alle esigenze, può anche essere utilizzata come una maschera e lasciata in posa tutta la notte.
Un prodotto molto valido, assolutamente da provare!!!!!!!

testi di Rosy Alai
www.scuoladitrucco.net

http://www.innoxa.com.au/

Nessun commento:

Posta un commento