15 aprile 2013

Soprattutto... leggerezza


Make Up: Rocco Ingria
Model: Maria Manzillo
Photographer: Valerio del Moro

Arancio, rosa, celeste e argento: è arrivata la primavera! 
E questi sono i colori che vestiranno le nostre palpebre: colori forti ed intensi. 



Le linee guida sono già state tracciate dai direttori creativi delle maison più importanti – la moda è sempre avanti di sei mesi rispetto al presente che viviamo – per quelle che saranno le nuove tendenze del fashion e del make up, messe a disposizione delle donne che si prendono cura del proprio aspetto nella loro routine quotidiana o magari in occasioni speciali come per un matrimonio, tra l'altro molto frequenti in questo periodo dell'anno. 
E se il colore, come sempre, fa da padrone su palpebre e labbra, per il nostro incarnato la parola d'ordine è "leggerezza".
Il trucco appare spogliato di quell'effetto "capotto" che ha contrassegnato i mesi più freddi e coperti dell'inverno, lasciando così spazio a texture velate e leggere. Insomma, rispettare le caratteristiche di ogni donna, come la natura l'ha concepita.

Make Up: Rocco Ingria
Model: Maria Manzillo
Photographer: Valerio del Moro


Liberi finalmente dal preconcetto di bellezza assoluta, il trucco ha fatto entrare di prepotenza nel suo dizionario la parola "imperfezione", che non significa "eseguito in modo sbagliato", ma semplicemente evitare di correggere e coprire a tutti i costi, esaltando le linee del viso naturali ed autentiche. Perciò il nuovo maquillage sarà più naturale e luminoso, con effetti trasparenti ed impercettibili, che vanno a correggere le discromie di colore dando la compattezza e la luce di una pelle "nuda" perfetta, una sensazione di "non trucco": in poche parole,  essere belle al naturale.



Face&Body MAC
Per ottenere questo effetto, potete scegliere dei fondotinta assolutamente leggeri e trasparenti, applicandoli quasi come se fossero una crema idratante pigmentata, con l'aiuto dei polpastrelli e piccole quantità di prodotto, per un effetto ancora più trasparente.
Strobe Cream MAC
Se, invece, volete illuminare gli zigomi, il volume del volto, l'angolo interno dell'occhio e la connessura labiale potete utilizzare la Strobe Cream, una crema ( ma esiste anche la versione fluida ) dall'effetto luminescente e dalla caratteristica riflettente, che potete applicare sopra il fondotinta, in piccole quantità (come ho fatto io sul volto della modella), per essere assolutamente radiose. Per quelle più fortunate, si può omettere l'utilizzo del fondotinta e, come si è visto nei backstage delle ultime sfilate, potete applicare solamente un correttore liquido, solo nelle zone che lo necessitano, per uniformare l'incarnato.

Discorso a parte, come sempre, merita la parte colorata del maquillage, cioè occhi e labbra. Scopriamo, dunque, il focus di quest'anno che vedrà gli occhi protagonisti.


Make up: Rocco Ingria
Model: Maria Manzillo
Photographer: Valerio del Moro

Palpebre truccate di colori che sembrano arrivare direttamente dall'arcobaleno e dalla natura. Colori che, come spiega la teoria di Goethe, sono qualcosa di vivo, umano che hanno origine nelle manifestazioni naturali, ma trovano la perfezione nella visione e nell'animo dell'osservatore. Quindi, a seconda del colore che deciderete di adottare, esso assume anche un secondo aspetto ( come, d’altronde, accade nella cromoterapia) e può essere associato a stati d'animo.


Lady Danger MAC

Ad esempio, l'arancio è simbolo di armonia interiore e  manifesta vitalità ed energia; il rosa ha la capacità di aumentare l'intuito femminile e aiuta a mettere gli uomini in condizione di capire meglio le donne (un buon motivo per iniziare ad utilizzarlo!) ed il rosso, invece, è sinonimo di forte passionalità, di grande personalità e di fiducia in se stessi.

Morange MAC





Anche le labbra si tingeranno di colore, come “flower blossom” (fiori sbocciati) dall'arancio al rosso acceso, dal fucsia al corallo, ma rigorosamente opache. La novità è proprio questa: niente più effetto lucido, riflessi di luce né glitter. Le labbra vanno disegnate perfettamente per catalizzare l'attenzione su di esse quando vogliamo renderle protagoniste.

L'unica pecca dei rossetti opachi è quella di mettere in evidenza le imperfezioni come, ad esempio, le labbra screpolate e il colore dello smalto dei denti. Ma niente paura! Il primo problema potrete risolverlo anche con uno scrub casalingo (composto da zucchero e miele) da fare prima del trucco; per il secondo, invece, cercate di orientarvi sempre verso tonalità del rosso e del rosa tendenti all'arancione. In questa maniera un sorriso ultra white è assicurato.
Ruby Woo MAC



Buona primavera a tutte!





Testo di Rocco Ingria






Tratto dalla rivista SI' n. 8 

Nessun commento:

Posta un commento