31 luglio 2013

Storia di un mito: Terry Barber


Direttore del make up artistry di MAC, ha iniziato nel 1992, collaborando con Gucci ed Alexander Mc Queen.

Grace Jones - Make up:Terry Barber





“Se pensi di sapere tutto quel che c'è da sapere, significa che sai molto poco. Per ispirarti, attingi al passato e trasformalo in futurismo.”  (Terry Barber)

Terry con Naomi Campbell




29 luglio 2013

Storia di un mito: Gil Cagnè

Gil Cagnè è stato un truccatore italiano di origine belga. 
Inizia ad appassionarsi al make up sin da giovanissimo e viene assunto quasi subito dalla Max Factor, prima a Londra ed in seguito a Los Angeles. In questo periodo accumula esperienze, oltre che come truccatore anche come attore, collaborando con Andy Warhol. 
Conosciuto come "truccatore delle dive", Cagnè lavora come truccatore per attrici come Linda Christian, Lana Turner, Ava Gardner, Virna Lisi, Bette Davis e Liza Minnelli. In seguito viene promosso direttore artistico della Max Factor, fonda il locale Jackie O (in onore di Jacqueline Kennedy Onassis) ed apre una scuola per truccatori a Roma. E' stato, inoltre, il capo della squadra di truccatori di Miss Italia, dal 1996 al 2000. Viene ironicamente citato nel brano Jet Set da Rino Gaetano, nel suo ultimo LP (1980)
E' morto il 25 gennaio 2003 per un infarto, dopo aver partecipato ad una puntata della trasmissione "La vita in diretta".
Il nostro docente Rocco Ingria è stato suo allievo.


“Chi non trova in ogni donna qualcosa da valorizzare, cambi lavoro.” (Gil Cagnè)

Gil con l'attrice Liza Minelli


26 luglio 2013

Storia di un mito: Kevyn Aucoin


Kevyn Aucoin (Shreveport, 14 febbraio 1962  Valhalla, 7 maggio 2002) è stato un truccatore e fotografo statunitense. Aucoin nacque a Shreveport, Louisiana e crebbe a Lafayette, con Isidore Adrian Aucoin e Thelma Suzanne Melancon, che lo adottarono mediante un istituto cattolico di Alexandria. Aveva tre fratelli, Carla, Kim e Keith, anch'essi adottati. Aucoin si interessò al make-up sin da ragazzino, e spesso truccava le sorelle per poi fotografarle con una Polaroid - cosa che farà anche durante il resto della propria carriera. Temendo di essere preso in giro per l'acquisto di prodotti cosmetici cominciò a rubarli, ma il senso di colpa e la paura di essere scoperto lo fecero smettere. Scoprì di essere gay all'età di sei anni, e dovette subire pesanti atti di bullismo a scuola. I suoi genitori inizialmente rifiutarono la sempre più evidente omosessualità del figlio; sua madre dichiarò più tardi: "Non pensavo che Kevyn fosse una femminuccia, credevo semplicemente che fosse un bambino molto educato e gentile". Fu picchiato da un insegnante a scuola, e gli abusi continuarono fino al liceo, che lasciò dopo essere stato inseguito con un furgone da diversi compagni di classe. Si iscrive ad una scuola di estetica con la speranza di imparare nuove tecniche d'applicazione del make-up, ma finirà con il diventare un insegnante della scuola egli stesso.

Con Janet Jackson
All'età di 18 anni Kevyn lavorava in un piccolo corner di un negozio per donne a Lafayette, ma le signore erano in imbarazzo a farsi truccare da un uomo; Thelma Aucoin disse che "una lezione di make-up costava $30, ma queste donne capaci di spenderne anche 3000 per un vestito non gli lasciavano fare il suo lavoro".
Con Tina Turner

Nel 1982 Aucoin si trasferì a Baton Rouge, Louisiana, sperando di poter iniziare una carriera da make-up artist. Una volta, mentre era con un amico ad acquistare dei prodotti in un centro commerciale, una guardia si avvicinò intimandogli di salire nell'ufficio della sorveglianza del negozio, altrimenti sarebbero stati arrestati. Aucoin e il suo amico salirono con la guardia nell'ufficio della sorveglianza, dove vennero brutalmente aggrediti dal personale. A quel punto Aucoin decise di trasferirsi a New York City con il suo fidanzato per iniziare a lavorare come make-up artist. Appena arrivato a New York, Aucoin lavorava gratis, truccando le modelle per mettere su il proprio portfolio prima che fosse scoperto dalla rivista Vogue. Per l'anno e mezzo a seguire lavorò con il fotografo di Vogue Steven Meisel. In tre anni, dopo il suo primo lavoro per Vogue, pubblicò un totale di 18 servizi. Nel 1984 collaborò con Revlon per la linea Nakeds, la prima linea completamente basata sui diversi toni di pelle. La sua copertina di Vogue con la top model Cindy Crawford nel 1986 portò a un livello superiore la carriera di Aucoin. Durante il biennio 1987-1989 lavorò per ben nove copertine di fila per Vogue, oltre che per sette copertine di Cosmopolitan. Per ottenere una sua prestazione bisognava prenotarsi con diversi mesi d'anticipo e a prezzi non inferiori ai $6000 per sessione.
Con Cher

Certo che la cosa più importante fosse rendere una donna sicura della propria bellezza naturale, divenne uno dei make-up artist meglio retribuiti di sempre. Si rifiutava di truccare modelle troppo giovani.
Nel 1983, Revlon assunse Kevyn Aucoin, allora ventunenne, come direttore creativo della prestigiosa linea di cosmesi Ultima II. Un anno dopo, Aucoin lancerà The New Nakeds (rinominata poi The Nakeds), una linea cosmetica all'avanguardia che fece da forte contraltare ai cosmetici disponibili sul mercato all'epoca. Linda Wells, editrice di Allure magazine, disse riguardo alla linea: "Potrebbe non sembrarlo, ma fu un momento incredibile. Prima esistevano cosmetici per donne bianche e altri per donne nere, ma lui ha progettato un make-up adatto a tutti i colori di pelle. L'idea era quella di rendere possibile alle donne di mostrare la propria naturale bellezza, senza coprirla con più e più strati di make-up".
La linea New Nakeds abbracciava un concetto di make-up totalmente diverso da quello tipico del tempo: fondotinta con sottono giallo, invece che rosato o pescato; ombretti,rossetti e fard con sottotono marrone, e toni naturali ben diversi dai colori pastello così sgargianti e luminosi che le compagnie cosmetiche sapevano essere più facili da vendere. Sebbene Ultima II e la stessa Revlon fossero in una fase discendente, la New Nakeds resuscitò nel pubblico l'interesse per il marchio e contribuì a rendere Ultima II nuovamente competitiva.
I colori, le texture e i finish dei prodotti creati da Aucoin per la New Nakeds saranno di fondamentale importanza per i brand di cosmesi degli anni a venire, influenzando marchi rinomati come MAC, Bobbi Brown, e Laura Mercier, che lanceranno linee di make-up fortemente ispirate e sviluppate sui prodotti creati in precedenza da Aucoin.  Fu inserito nei top 7 Make-Up-Artists, dal sito iFashion Network, un portale internazionale di moda. Più tardi, Aucoin lavorerà con il colosso della cosmesi giapponese Shiseido. In seguito lavorerà con Vincent Longo e Laura Mercier per creare un'eponima linea di make-up, ma deciderà poi di lanciare un proprio marchio, Kevyn Aucoin Beauty, nel 2001. Aucoin ha lavorato con centinaia di celebrità, fra cui Cher, Janet Jackson, Tina Turner, Gwyneth Paltrow, Lisa Marie Presley, Courtney Love e Vanessa L. Williams. Divenne presto un make-up artist richiestissimo, e il suo lavoro era spesso valutato sui $10,000 per sessione fotografica. Cominciò a pubblicare dei libri, The Art of Makeup, Making Faces, e Face Forward, due dei quali divennero dei best seller della rivista TIME; Making Faces debuttò al numero uno delle classifiche. Il libro ritraeva sia celebrità che persone comuni, fra cui sua madre, truccate e vestite in modo da apparire simili ad altri vip o a personaggi storici. Trasformò, fra gli altri, Tori Amos in Maria Stuarda, Celine Dion in Maria Callas, Lisa Marie Presley in Marilyn Monroe, Christina Ricci in Édith Piaf, Hilary Swank in Raquel Welch e Winona Ryder inElizabeth Taylor.


Aucoin è apparso in Good Morning America e Oprah. Fa inoltre un'apparizione nei panni di sé stesso in un episodio di Sex and the City intitolato "The Real Me" (Stagione 4, Episodio 2), mentre trucca Carrie Bradshaw per una sfilata durante la New York's Fashion Week.

La canzone di Tori Amos Taxi Ride dal suo album del 2002 Scarlet's Walk è un omaggio ad Aucoin.

Tratto da "Sex and the City"

"Lavoro in un'industria di cui fanno parte alcune delle persone più cattive che abbiano mai messo piede sulla terra, che vivono e muoiono in funzione delle apparenze. Ma per come la vedo io, ho la responsabilità di fare il più possibile, nel modo in cui so farlo. Dal momento che so come truccare, questo è ciò che faccio e ne faccio una tela". (Kevyn Aucoin)

Cover singolo American Pie

Con Madonna




25 luglio 2013

Storia di un mito: Tyen


Fotografo vietnamita e specialista in cosmesi, è nato a Hanoi. 
Ancora molto giovane, si trasferisce a Parigi, dove frequenta l'Ecole des Beaux Arts, iscrivendosi ai corsi di decorazione di interni. Ma prima che potesse finire i suoi studi, viene convocato da Max Factor per lavorare  alla creazione dei colori della fase make-up per l'Opéra di Parigi. E’ lì che Tyen impara l'importanza dell’ illuminazione e l'uso di make-up. Lavorando in teatro, ha incontrato anche molti fotografi, che lo hanno introdotto nel mondo dell'editoria di moda. 





Ha collaborato con Vogue Francia e Vogue America . 
Dal 1980, è stato il direttore creativo di prodotti cosmetici, per la Maison Dior. 
Dal 1985 si dedica principalmente alla fotografia, facendo campagne per Versace, Lacroix, Montana, Valentino, Ferré.  






Tyen con Monica Bellucci, testimonial Dior




24 luglio 2013

Storia di un mito: Bobbi Brown


Bobbi Brown (Chicago, 14 aprile 1957) è una truccatrice statunitense, fondatrice e CEO della Bobbi Brown Cosmetics
I suoi prodotti sono venduti in quasi mille negozi e in cinquantasei paesi in tutto il mondo.
Bobbi Brown fa la sua prima apparizione sulla scena della cosmesi nel 1991 con il lancio di Bobbi Brown Essentials, cambiando il volto del make-up con una linea di 10 rossetti dal sottotono marrone ideata per le amanti di un make-up semplice e portabile. 



Il suo approccio unico alla cosmesi attirò presto l'attenzione del colosso cosmetico Estée Lauder, che acquisì la Bobbi Brown Cosmetics nel 1995.
Venti anni dopo Bobbi Brown Cosmetics è un marchio globale, avendo esteso il range di prodotti ad una linea di cosmesi completa di ogni colore e texture, includendo anche alcune fragranze e diversi prodotti per la cura del viso. 

Katie Holmes, testimonial per Bobbi Brown

Oggi la Bobbi Brown Cosmetics è ambita dai make-up artist più famosi, dalle celebrità e dagli stilisti che apprezzano l'approccio di Bobbi alla bellezza e la sua abilità nel tradurre le ultime tendenze in look portabili e adatti alla vita di ogni giorno.Oltre alla direzione della compagnia, Bobbi partecipa regolarmente a vari programmi televisivi, collabora con riviste e condivide i suoi lavori in internet. Bobbi è apparsa in molti show importanti come Oprah, The Martha Stewart Show e Dr. Oz. 
È anche un'autrice di diversi best-seller e lavora da diversi anni durante la New York Fashion Week, truccando modelle per le sfilate degli stilisti più importanti. 


Bobbi supporta la Jane Addams High School for Academic Careers nel Bronx, e la Dress for Success attraverso donazioni e lezioni di base. Insegna alla Dress for Success e all'Emerson College, dove ha dato vita alla Bobbi Brown University, una serie di seminari per aspiranti make-up artist. 
Nel 2008 ha ricevuto una laurea honoris causa dalla Montclair State University. 
Di recente, Bobbi ha incontrato il Presidente degli Stati Uniti Barack Obama al Comitato Consultivo per la Politica Commerciale e la Negoziazione ed è stata invitata dalla First Lady Michelle Obama a partecipare al Programma di Leadership e Mentoring della Casa Bianca per le giovani donne.
Bobbi ha lanciato la campagna Pretty Powerful nel 2010, ispirata dalla sua convinzione che le donne siano belle anche senza trucco, ma che con il giusto trucco queste possano diventare meravigliose. 
La campagna fu la prima nell'industria della cosmesi a rappresentare delle foto "prima e dopo" delle donne coinvolte.
Mentre il brand si espande sempre di più, Bobbi rimarca il suo messaggio: "Il segreto della bellezza è semplice - siate voi stessi".



"Le donne vogliono apparire e sentirsi loro stesse, solo più carine e sicure di sé". (Bobbi Brown)








23 luglio 2013

Storia di un mito: Alex Box & Illamasqua



Alex Box è la direttrice creativa di Illamasqua e lo è diventata nel momento in cui Julian Kynaston (Chairman of Illamasqua) l’ha contattata tramite Myspace dopo aver letto un articolo scritto su di lei da Bethan Cole sul Sunday Times Style. 
Oggi oltre ad essere la direttrice creativa del marchio Illamasqua è anche la Key Artist per Gareth Pugh, Alexander McQueen, Biba e Chanel.
Ecco alcune foto dei lavori di Alex Box.











Se non conoscete Illamasqua, visitate il sito internet cliccando QUI
"Make-up for your alter ego"






























22 luglio 2013

Ro&Ro with Yamamay @ Miss Universe Italy - La Finale

Sabato 20 Luglio gran finale di Miss Universe Italy!


Abbiamo curato il make up delle ragazze, in collaborazione con Yamamay Beauty,  e seguito lo show dal vivo presso il Gran Teatro del parco giochi Rainbow MagicLand di Valmontone. 
Alessandro Greco ha presentato la serata, mentre Sonia Zambonin (dell'agenzia John Casablancas) ha curato le coreografie.
La giuria, invece, era composta da Federica Bevilacqua (Yamamay); Daniela Crocco (responsabile marketing e comunicazione Carpisa); Massimiliano Rosolino (nuotatore e campione olimpico); Marlen Olivari (show woman cilena); Veronica Agrini (sales manager Queriot); Giannella Marengo (attrice cilena); Antonella Bergomi (responsabile John Casablancas) e Martina Pinto (attrice e blogger italiana).

Miss Universe Italy 2013 è la venticinquenne calabrese Luna Isabella Voce, che a Novembre volerà in Russia per la finalissima.

Luna Voce - Miss Universe Italy 2013


Vogliamo ringraziare ancora una volta Yamamay per averci permesso di vivere questa meravigliosa esperienza e tutti i nostri ragazzi, che hanno lavorato con professionalità e passione.
Ed ora, qualche foto dal backstage!

Postazione Trucco con Yamamay Beauty

Una nostra allieva @ work

Lo stilista Maxmilian con  Grazia Pinto - Miss Universe Italy 2012 - ed altre miss

Make Up realizzato da un nostro allievo

Show @ Gran Teatro - Rainbow MagicLand


Rocco&Rosy con Grazie Pinto - Miss Universe Italy 2012


 Lo staff Ro&Ro
 





http://www.scuoladitrucco.net/


http://www.missuniverseitaly.it/default.asp