12 febbraio 2014

Alexander McQueen: 4 anni senza di lui ed un libro per ricordarlo.



«L'amore non guarda con gli occhi - Love looks not with the eye but with the mind», era la frase che Alexander McQueen portava tatuata sul braccio destro e che lo stilista aveva tratto da «Sogno di una notte di mezza estate» di William Shakespeare. Quell'inno all'amore, all'immaginazione e alle potenzialità dello sguardo interiore diventa un libro, edito da De Agostini, che racconta attraverso gli scatti delle sue sfilate la storia dell'artista che si è tolto la vita a 40 anni, l'11 febbraio del 2010. Quando la fotografa Anne Deniau gli chiese il senso di quelle parole su di lui, McQueen rispose: «È l'unica cosa che so per certo». A far rivivere le creazioni visionarie e provocatorie dello stilista è proprio la Deniau, divenuta sua amica dopo aver lavorato dietro le quinte con lui in 26 eventi, dal settembre 1997 al marzo 2010. Quegli scatti rubati in tredici anni rappresentano l'essenza stessa della moda contemporanea interpretata da uno dei più geniali tra gli stilisti della new generation. Alexander McQuenn ha saputo rompere la routine del fashion system e trasformare le sfilate in teatro, in performance, a metà tra artigianato e tecnologia, amore per la tradizione e modernità senza tempo. In «L'amore non guarda con gli occhi - Tredici anni con Lee Alexander McQueen», oltre alle fotografie, le immagini degli abiti e le testimonianze di chi ha vissuto le sfilate e il genio del londinese: 399 pagine da guardare e leggere per non dimenticare «l'hooligan della moda».

Madonna in Alexander McQueen








Con Sarah Jessica Parker 



Kate Moss








Fonte: Il Messaggero



Nessun commento:

Posta un commento